Un anno è trascorso e la prima edizione di Artibus si è conclusa. Difficile non fare una riflessione proprio durante la festa dei Lavoratori che per Labor rappresenta anche il sesto anniversario dalla costituzione.

In un’intervista rilasciata a AdnKronos nel 2015, dicevamno che per noi IL LAVORO è il “mezzo con cui le persone riescono a realizzarsi riuscendo a fare qualcosa di cui possono essere orgogliosi”. Bene, noi siamo passati dalle parole ai fatti e con Artibus abbiamo dimostrato concretamente che è possibile pensare ai grandi temi della disoccupazione, della chiusura delle attività produttive e delle botteghe artigianali dando delle soluzioni concrete che sono state emulate in varie realtà italiane.

Artibus ha agevolato il trasferimento di competenze delle nostre realtà artigianali a vantaggio delle nuove generazioni con un’attenzione ai nuovi strumenti digitali. Artibus ha rappresentato una reale possibilità di apprendere un mestiere per i giovani partecipanti ma anche un modo per valorizzare gli anziani e renderli partecipi di un cambiamento etico e sociale.

I risultati del progetto sono stati resi pubblici attraverso un convegno on line che ci piace pensare sarà uno stimolo a fare ancora e ancora meglio.

Non solo parole e promesse ma un impegno concreto per le nuove generazioni di agevolare il lavoro autonomo e la riscoperta dei lavori manuali e dei valori umani.

Buona festa dei lavoratori a tutti.

il video del convegno è visibile